Il Consiglio provinciale di martedì 13 dicembre

Si chiude il 13 dicembre il Consiglio provinciale iniziato il 12 dicembre con un forte litigio fra il consigliere di Autonomia comasca Giancarlo Galli e l’assessore Pietro Cinquesanti.

Martedì  13 dicembre la seduta avviata il giorno prima riprende avendo come primi punti in agenda due mozioni del consigliere Giancarlo Galli.

La prima riguarda l’utilizzo dei fondi derivanti dalle compensazioni forestali di Pedemontana, la seconda è relativa alla modifica dell’accordo di programma fra la provincia e Mozzate per la realizzazione d’interventi sulla viabilità provinciale.

Sulla Pedemontana Galli chiede alla giunta un piano programmatico che permetta di ordinare le priorità e fornisca anche uno strumento ai comuni. L’assessore Mascetti dichiara che la competenza non è più provinciale, ma si dimostra aperto a discutere nel merito. A tal proposito intervengono  Mauro Guerra e Rosangela Arighi, sottolineando come alla provincia spettino compiti d’indirizzo politico. Galli, prendendo atto dell’impegno preso da parte del Consiglio e viste le aperture della maggioranza, decide di ritirare la mozione

La seconda interpellanza, urgente, domanda alla Provincia, e in particolare a Pietro Cinquesanti, di appaltare al più presto il progetto per la costruzione della rotatoria fra Strada Provinciale 24 e ex statale 223, necessità inderogabile visto l’alto numero di incidenti, in alcuni casi anche mortali. L’assessore ai lavori pubblici reagisce con rabbia alla critiche e ricorda al consigliere la lentezza degli uffici di Mozzate e l’incapacità del comune di collaborare. Nasce fra i due un acceso diverbio che porta alle proteste da parte dell’opposizione che invita Cinquesanti a mantenere un atteggiamento composto, conforme al suo ruolo istituzionale. La discussione si conclude con la votazione e la bocciatura della mozione con 4 voti favorevoli e 7 contrari .

Ultimo punto a discussione, è l’ordine del giorno presentato da Rosangela Arighi per contrastare la violenza sulle donne. L’esponente democratica chiede da parte della Provincia un impegno costante e vigile sull’argomento. La mozione viene accolta con favore da tutti i consiglieri e dall’assessore Simona Saladini, la quale promette  d’incrementare gli sforzi, concentrandoli soprattutto nel mondo della scuola.

L’o.d.g., fatto proprio da tutta l’assemblea, viene approvato all’unanimità, chiudendo la seduta del Consiglio provinciale, che si riunirà ancora martedì 20 dicembre alle ore 16.30. [Andrea Quadroni – ecoinformazioni]

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: