Piano cave: emendamenti dell’opposizione (grazie al comitato mozzatese Ambiente e salute!)

Piano cave, di seguito gli emendamenti presentati, frutto dei suggerimenti del comitato mozzatese Ambiente e salute e delle osservazioni presentate alla Vas da parte di Comuni e associazioni.

PROPOSTA di EMENDAMENTO n. 1.

I sottoscritti Consiglieri Provinciali,

VISTO

che dai dati che emergono dall’applicazione della “Matrice di valutazione ambientale” prospettata dalle autorità proposte, di pagina 111 e 112 del Rapporto Ambientale, si può vedere che: l’ATE g 10 e l’ATE g 18, entrambi ubicati nel Comune di Mozzate, presentano rispettivamente diversi fattori di elevata criticità ambientale, due per entrambi di importanza significativa, e con un punteggio abbastanza elevato , rispettivamente di 58 e 56.

Successivamente è scritto che l’ATE g 10, ma in verità (è uno dei tanti errori) si tratta dell’ATE g 17 di 33.800 mq., sempre ubicato a Mozzate, presenta diversi fattori di elevata criticità ambientale, due dei quali di particolare importanza significative, e quindi con punteggio per le criticità esistenti molto elevati,  di 60 quindi superiore al punteggio di 58 e 56 per gli ATE analizzati prima e ritenuti “non sostenibili” .

Avendo un punteggio superiore  agli altri due ATE elencati sopra e ritenuti “non sostenibili”;

SI   CHIEDE  lo stralcio dell’ATE g 17 localizzato a Mozzate.

PROPOSTA DI  EMENDAMENTO n. 2

VISTO

che nell’Accordo di Programma tra la Provincia  di Como ed il Comune di Mozzate del 1/6/1998, siglato dall’allora Presidente della Provincia di Como, Dottor  Selva (Lega Nord) ed il Sindaco di Mozzate si stabilì che :”In considerazione del carico ambientale cui era stato sottoposto il territorio del Mozzatese, inteso come Mozzate ed i Comuni limitrofi, si impegnava la Provincia di Como ad escludere ampliamenti e nuove aperture di poli estrattivi”.

CONSIDERATO che da allora i territori del Mozzatese hanno avuto un peggioramento ulteriore dal punto di vista ambientale dovuto ad una quarta discarica di rifiuti, attualmente attiva ed all’autostrada Pedemontana che consuma solo a Mozzate oltre 80 ettari di territorio;

VISTO che proporre in questo Piano ulteriori cave a Mozzate ed a Locate Varesino significa A) venir meno all’impegno solenne assunto; B) agire in senso opposto a quanto sottoscritto; C) che i sottoscrittori dell’Accordo non fossero persone credibili.

SI CHIEDE coerentemente con l’Accordo del 1998, riportato in sintesi a pagina 3 del Piano Provinciale Cave,  lo stralcio    dell’ATE g 9 di Locate Varesino e dell’ATE g 17 di Mozzate.

PROPOSTA DI EMENDAMENTO n. 3

VISTO  che l’articolo 3, comma 3, della L.R. 14/98 riferisce di “incentivazioni e attivazioni di impianti di lavorazione di materiali inerti da riciclaggio al fine di evitare l’utilizzo di discariche per lo smaltimento di rifiuti inerti”.

CONSIDERATO che la finalità di quanto sopra è da ricercarsi in una pianificazione e localizzazione di impianti per il riciclo di inerti, con equa e corretta distribuzione nel territorio provinciale, al fine di ridurre i volumi da scavare ed il traffico inquinante dei mezzi pesanti sulle diverse strade provinciali.

DATO che per Fonti alternative di approvvigionamento non vadano previsti solo i recuperi ambientali delle cave cessate, ma anche il recupero di inerti provenienti da demolizioni di opere pubbliche e private.

CONSIDERATO che il mercato attuale di materiali provenienti dalle fonti alternative nella nostra Provincia è stato stimato attorno alle 90.000 metri cubi l’anno; con le azioni sopra descritte si potrebbe prevedere nei 10 anni di durata del Piano, di localizzare e fare qualche ATE in meno, con notevoli vantaggi per tutti i Comaschi.

VISTO quanto riportato nel documento del Piano cave, pagina da 31 a 34 ed a pagina 93  del Rapporto Ambientale, che le quote di riciclato, riferite al decennio  e con “stima prudenziale” sono di  1.500.000 mc. ;

Tutto ciò premesso

SI CHIEDE  lo stralcio dell’ATE g 17 localizzato nel Comune di Mozzate.

Emendamento 4

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

r) stralcio dell’ampliamento ATEg14 nel Comune di Fino Mornasco;

Emendamento 5

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

q) stralcio dell’ampliamento ATEg16 nel Comune di Fino Mornasco;

Emendamento 6

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

p) stralcio dell’ATEg11 nel Comune di Cassina Rizzardi e Fino Mornasco;

Emendamento 7

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

o) stralcio dell’ATEg17 nel Comune di Mozzate;

Emendamento 8

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

n) stralcio dell’ampliamento ATEg13 nel Comune di Bulgarograsso;

Emendamento  9

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

m) stralcio dell’ampliamento dell’ATEG1nel Comune di Cucciago;

Emendamento 10

Al punto 3 del deliberato, dopo la lettera i) aggiungere:

l) stralcio dell’ATEg9 nel Comune di Locate Varesino;

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: