La Commissione ecologia ha licenziato il Piano cave

Come preannunciato nei giorni scorsi su questo stesso blog, la Commisione ecologia della Provincia di Como ha licenziato il 3 maggio il Piano cave che  verrà sottosposto alla Consulta cave e poi andrà in Consiglio provinciale. Il verbale della Commissione ecologia. Il 3  maggio 2010, alle ore 17:30, presso la sede della Provincia di Como, si riunisce la Commissione Consiliare Ecologia con all’ordine del giorno i seguenti punti:

  • Approvazione verbale seduta precedente;
  • Proposta nuovo Piano Attività Estrattive. Discussione e votazione in merito alle osservazioni pervenute;
  • Varie ed eventuali.

 Risultano presenti:

Galli Giancarlo                      presidente

Borsoi Cornelia                    vice presidente

Bernasconi Ivano                componente

Sala Paola                                 componente

Minotti Giordano           in sostituzione del componente Oleari Maurizio

Moltrasio Fabio                       componente

Tettamanti Renato                  componente

 

Alla riunione partecipano l’Assessore all’Ecologia ed Ambiente, dr. Paolo Mascetti ed il dirigente del Settore Provinciale Ecologia e Ambiente, dr. Franco Binaghi.

Alla seduta assistono, inoltre, il consigliere provinciale Serafino Grassi (capogruppo del Popolo delle Libertà) e, in qualità di uditore, il rag. Pini in rappresentanza di Italcave.

Appurata la presenza del numero legale il presidente Galli dichiara aperta la seduta, introducendo l’argomento “Piano Cave”. Sottolinea la presenza di due questioni, rispettivamente di carattere procedurale e di merito:

  1. la chiusura della discussione in data odierna consente la prosecuzione dell’iter procedurale con iscrizione dell’argomento all’ordine del giorno del Consiglio Provinciale (previa analisi della Consulta Cave);
  2. a seguito della discussione tenutasi nel corso della seduta precedente resta aperta la problematica inerente le criticità evidenziate dal Comune di Cermenate, che obbliga ad una valutazione circa la conferma o l’esclusione del relativo Ate dalla proposta di Piano.

Corrispondentemente va considerata la questione del fabbisogno che va rideterminato tenendo conto di una serie di elementi da portare all’attenzione della Regione Lombardia. Deve esserci un equilibrio tra proposta e fabbisogno.

Esaurita tale introduzione, la parola passa al dr. Binaghi che procede con l’illustrazione della collocazione degli Ate (ambiti territoriali estrattivi) nel territorio provinciale nonché con una dettagliata spiegazione di ogni singolo ambito. Gli Ate per il settore sabbia e ghiaia contemplati dalla proposta di Piano oggetto di osservazioni sono 17, per un volume totale di sabbia e ghaia di m 14.250.000. A questo vanno aggiunte le cave di recupero (m 100.000) e gli Ate del settore merceologico pietrischi (m 1.500.000), per un volume complessivo di m 15.850.000.

Con riferimento ai singoli Ate precisa quanto segue:

  1. in data 27 aprile u.s. si è tenuto un incontro con Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A. in occasione del quale è stata evidenziata l’incompatibilità della posizione dell’Ateg2 con la realizzazione dello svincolo previsto con l’asse autostradale A9, in progetto di realizzazione entro la fine del corrente anno. A tal proposito in data 29 aprile 2010 è pervenuta nota di Autostrada Pedemontana Lombarda S.p.A.;
  2. con riferimento all’Ateg8 ed all’audizione della scorsa seduta con i rappresentanti del Comune di Cermenate, precisa che in sede di vas è stato valutata l’asserita interferenza dell’area di cava con la realizzazione della linea ferroviaria, considerandola non rilevante in quanto il tracciato ferroviario tocca solo marginalmente tale area;
  3. con riferimento all’Ateg9 (Locate Varesino) precisa che l’area di cava è collocata in una zona boschiva, nelle vicinanze della zona industriale e lontana dalle abitazioni;
  4. con riferimento all’Ateg10 (Mozzate loc. Cornagia) sottolinea le problematiche connesse alla localizzazione dell’area di cava al confine con il Comune di Cislago, precisando che nel territorio mozzatese potrebbero essere considerate altre localizzazioni già valutate in sede di VAS;
  5. con riferimento all’Ateg11 (Cassina Rizzardi) ritiene che l’attività estrattiva possa essere avviata a breve termine; dal punto di vista amministrativo non è una cava nuova perché già contemplata dal precedente Piano;
  6. con riferimento all’Ateg13 (Bulgarograsso) precisa che verrà ridelimitato il perimetro dell’ambito medesimo tenendo conto della problematica della vicinanza al centro abitato, evidenziata in occasione dell’audizione della seduta precedente, accogliendo parzialmente in proposito una specifica osservazione acquisita nell’ambito del procedimento VAS.

 

Dal punto di vista tecnico conferma il dato del fabbisogno, calcolato sulla base di una metodologia definita dalla Regione Lombardia e recentemente modificata nel dicembre 2009, a procedura VAS di fatto già conclusa.

Viene stimato un fabbisogno decennale di circa m 19.000.000, ridotto a m 17.500.000 tenendo conto del riciclaggio di inerti. In assenza dei dati relativi al biennio 2008/2009, per la valutazione degli effetti della crisi economica, è stato utilizzato un coefficiente ISTAT specifico che denota un consumo di inerti ridimensionato, analogo a quello del 2005; con tale procedimento si arriva comunque a determinare un fabbisogno decennale pari a m 19.000.000.

Sul territorio ci sono casi di Province (es. Lecco) che sono praticamente sprovviste di cave di sabbia/ghiaia e reperiscono tali materiali ricorrendo all’importazione. In Provincia di Como dal punto di vista geologico le risorse esistono, ma coincidono con zone di pregio. Occorre quindi, in caso di deficit, affrontare la scelta politica dell’importazione.

Sempre politicamente potrebbe essere leggermente ridotto l’approvvigionamento da cave attivando specifiche campagne presso enti pubblici per incentivare il riciclaggio degli inerti secondo quanto previsto dal D.M. 203/2003.

Esaurita la discussione, viene posta in votazione la proposta di Piano riportante i seguenti emendamenti: lo stralcio degli ambiti posti in territorio del Comune di Cermenate e di Mozzate loc. Cornagia (Ateg8 e Ateg10), la ridelimitazione dell’ambito posto in comune di Bulgarograsso (Ateg13) ed il mantenimento dell’Ateg2 di Villaguardia, purchè non comporti interferenze con la realizzazione del nuovo sistema viario.

Esprimono voto favorevole i consiglieri: Galli, Bernasconi, Sala e Minotti.

Esprimono voto contrario i consiglieri: Borsoi, Moltrasio e Tettamanti.

Con il voto favorevole della maggioranza dei commissari, l’argomento viene quindi licenziato e proseguirà ora il suo iter con la discussione in sede di Consulta Cave e successivamente di Consiglio Provinciale.

Il dr. Binaghi introduce, poi, l’argomento “derivazioni idroelettriche”, precisando che, sulla base delle deliberazione consiliare concernente la definizione di criteri per la tutela del territorio e dei corpi idrici, il Settore Ecologia, dopo diversi incontri con i funzionari dei Settori Territorio e Pesca, ha formulato la propria proposta regolamentare sulle materie di competenza che verrà a breve trasmessa ufficialmente al Settore Pianificazione Territoriale ed al Settore Pesca per i successivi loro adempimenti. Il presidente Galli, in accordo con la Commissione e con il consigliere Minotti (presidente della Commissione Territorio) chiede al dr. Binaghi di attivare le procedure per l’indizione di una Commissione congiunta Ecologia/Territorio finalizzata alla trattazione della problematica.

Esaurita la discussione, la seduta si chiude alle ore 18:20. Non essendo stati formulati rilievi in merito al verbale inerente la seduta del 19/04/2010, lo stesso si considera approvato.

 IL DIRIGENTE DEL SETTORE

ECOLOGIA ED AMBIENTE

(Dr. Franco Binaghi)

 

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: