Annullata la legge regionale lombarda sull’acqua del 2006

Roberto Fumagalli del Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua propone la lettura dell’articolo de  Il sole 24 ore del 21.11 che commenta la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la parte della legge regionale sull’acqua del 2006 che obbliga(va) alla separazione tra gestione ed erogazione.

 

«Ovviamente – commenta Fumagalli -l’Assessore regionale Buscemi fa orecchie da mercante rispetto al fatto che nel concreto la (sua) legge viene annullata e che quindi si deve cominciare tutto da capo. E ricominciare da capo per noi è un vantaggio poichè nel frattempo si bloccano le gare per l’erogazione già previste a Pavia, Como, Cremona, Lecco e Varese e la messa sul mercato del 40% di Amiacque (prov. di Milano) e Brianzacque (Monza). All’interno della campagna contro l’art. 15 approvato dal Parlamento nazionale, in Lombardia occorre riprendere le iniziative per il mantenimento delle gestione totalmente pubblica, attraverso la mobilitazione dei cittadini, dei comitati e dei sindaci, in tutte le province».

Annunci

1 commento»

  Calisto Tenchio wrote @

Fatto positivo.

Facciamo in modo che venga abrogato quanto recentemente approvato
dal senato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: